Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Per limitare l'aumento dei costi sanitari occorre esaminare in dettaglio gli investimenti previsti dagli ospedali in Svizzera. È quanto chiede un postulato della consigliera nazionale Marina Carobbio Guscetti (PS/TI), accolto dal Consiglio federale.

Nella sua risposta pubblicata oggi, il governo sottolinea l'importanza di un'analisi della situazione per evitare sovraccapacità.

L'aumento della concorrenza fra ospedali genera una spirale di crescenti investimenti infrastrutturali e tecnologici non sempre necessari, spiega la deputata ticinese nella sua richiesta. Se da un lato è importante rinnovare l'infrastruttura vetusta, dall'altro c'è il rischio che alcuni nosocomi investano solo per attirare più pazienti.

Nella sua risposta, il Consiglio federale riconosce la necessità di esaminare non solo gli investimenti già realizzati, ma di raccogliere anche informazioni su quanto previsto per i prossimi anni per evitare aumenti dei costi a carico dell'assicurazione malattia. L'esecutivo propone pertanto al plenum di accogliere il postulato.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS