Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nel 2014, dodici progetti classificati come prioritari sono stati attuati o avviati nell'ambito della strategia "Sanità2020".

Per l'anno in corso, il Dipartimento federale dell'interno (DFI) ha fissato dieci priorità, tra le quali la presentazione di un rapporto sul rafforzamento dei diritti dei pazienti. Il ministro Alain Berset ha informato oggi il Consiglio federale sull'evoluzione della situazione.

Oltre ai diritti dei pazienti, per il 2015 sono previsti due progetti di legge: il primo concerne i prodotti del tabacco e il secondo il rafforzamento della qualità e dell'economicità dell'assicurazione malattie.

Entro il 2020 saranno attuate 36 misure destinate ad assicurare la qualità di vita, rafforzare le pari opportunità, aumentare la qualità delle cure e migliorare la trasparenza del sistema sanitario, si legge in un comunicato governativo odierno.

Fra gli obiettivi raggiunti nel 2014 vi sono la messa in consultazione di diversi progetti preliminari, fra i quali quello della legge federale sul Centro per la qualità nell'assicurazione obbligatoria, sulla gestione strategica del settore ambulatoriale e quello della protezione dai pericoli delle radiazioni non ionizzanti.

Ha poi emanato l'ordinanza per l'adeguamento delle strutture tariffali nella cassa malati e adottato il messaggio relativo alla legge sulla registrazione delle malattie tumorali. Tre progetti non hanno invece rispettato i tempi previsti.

Per l'anno in corso sono previsti diversi messaggi che fanno seguito alle procedure di consultazione, oltre a strategie nazionali contro le resistenze agli antibiotici, per la lotta contro le infezioni nosocomiali e sulle dipendenze.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS