Navigation

CF: facilitato rinnovamento fattorie in zone verdi, consultazione

Questo contenuto è stato pubblicato il 22 febbraio 2012 - 10:43
(Keystone-ATS)

In futuro le fattorie ubicate al di fuori delle zone edificabili potranno essere rinnovate, trasformate, ampliate o ricostruite più facilmente. Dopo l'adozione della revisione della legge in dicembre, il Consiglio federale lancia oggi la consultazione sulla revisione della relativa ordinanza.

Secondo la Legge sulla pianificazione del territorio (LPT) attualmente in vigore, le trasformazioni delle fattorie in "zona verde" sono permesse solo ai proprietari non contadini a condizione che abbiano utilizzato il loro edificio a scopi non agricoli prima del primo luglio 1972 (data in cui è stata ancorata nel diritto federale la distinzione tra zona edificabile e "verde"). Se l'edificio è stato abitato da contadini prima della data citata, è impossibile cambiare lo statuto della costruzione rurale in vista di un uso non agricolo.

Il 23 dicembre 2011 le Camere federali hanno deciso di rivedere parzialmente la LPT, rendendo superflui questi accertamenti temporali. Il termine di referendum contro questa revisione scade il 13 aprile 2012. Per far entrare in vigore il più presto possibile la nuova normativa, il governo ha avviato già oggi la procedura di consultazione relativa alla revisione parziale dell'Ordinanza sulla pianificazione del territorio (OPT), indica un comunicato del Consiglio federale. Gli edifici al di fuori delle zone edificabili sono quasi 540'000.

La nuova ordinanza prevede un secondo aspetto di una certa rilevanza. Secondo l'attuale OPT, il trasporto di energia termica proveniente da riscaldamenti a legna agricoli verso una zona edificabile è consentito soltanto se l'azienda agricola confina con la zona edificabile. Nella nuova OPT invece di questo rigido criterio territoriale si terrà conto dell'efficienza energetica. La consultazione sulla nuova OPT scade il primo giugno.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?