Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

In Svizzera solo il 2,3% dei ragazzi abusa di Internet. La maggioranza degli adolescenti e dei giovani adulti naviga in media due ore al giorno, stando a quanto afferma un rapporto del Consiglio federale in risposta a due postulati sul potenziale di pericolosità di Internet e dei giochi in rete.

Il tempo trascorso sul web varia notevolmente da ragazzo a ragazzo: alcuni vi rimangono pochi minuti al giorno, altri invece navigano per ore. Comunque - precisa il Consiglio federale in un comunicato odierno - la grande maggioranza "trascorre un tempo ragionevole in rete".

L'uso problematico di Internet - cioè quando l'utilizzo smisurato fa trascurare aspetti importanti della vita di tutti i giorni, come dormire, mangiare, lavorare o attività nel tempo libero, e il centro vitale si sposta nel mondo virtuale - riguarda solo una minoranza.

L'abuso della rete è spesso accompagnato da disagi fisici e psichici. Le ore trascorse seduti davanti allo schermo possono causare una riduzione della muscolatura e problemi alla schiena dovuti a posizioni scorrette. Il rapporto precisa inoltre che chi fa un uso eccessivo di Internet tende a consumare più frequentemente sostanze che causano dipendenza e, rispetto alla media, e soffre più spesso di problemi psichici, come ansie, depressioni o disturbi da deficit di attenzione e iperattività.

Il Consiglio federale ha incaricato il Dipartimento dell'interno di monitorare il fenomeno e di sensibilizzare gli specialisti. Fra le misure preventive, il governo cita in particolare l'aumento delle competenze nell'uso di Internet, cellulare e videogiochi e l'identificazione e l'intervento precoci nei casi problematici.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS