Navigation

CF: in caso di cessione aziendale, obbligatorio piano sociale

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 gennaio 2010 - 15:26
(Keystone-ATS)

BERNA - In caso di cessione di un'impresa insolvibile a una nuova società, i contratti di lavoro non saranno trasferiti automaticamente. Il Consiglio federale è intransigente. Tuttavia, per rispondere alle critiche della sinistra, il governo ha fatto nuove proposte.
I sindacati hanno esposto le loro rimostranze durante la procedura di consultazione sulla revisione parziale della legge federale sulla esecuzione e sul fallimento (LEF), promossa in seguito all'affare Swissair. A loro modo di vedere, i dipendenti faranno le spese della nuova legislazione proposta dal Consiglio federale.
Per rispondere alle critiche sindacali, il governo propone d'introdurre nel Codice delle obbligazioni un obbligo generale di elaborare un piano sociale con cui stabilire misure atte a evitare o limitare i licenziamenti e mitigarne le conseguenze. Il nuovo obbligo di elaborare un piano sociale si applicherebbe ai licenziamenti collettivi, ma non ai casi d'insolvenza.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.