Navigation

CF: inasprimento delle sanzioni nei confronti della Siria

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 settembre 2011 - 10:28
(Keystone-ATS)

Il Consiglio federale ha deciso di inasprire le sanzioni contro la Siria sulla scorta di quelle adottate dall'Unione europea il 2 settembre scorso. Tali provvedimenti - che entrano in vigore da domani - comprendono il divieto dell'importazione, dell'acquisto e del trasporto di petrolio e di prodotti petroliferi provenienti dallo Stato siriano.

"Sarà inoltre vietato mettere a disposizione mezzi finanziari, assicurazioni e riassicurazioni concernenti tali attività", si legge in una nota. Le nuove misure sono state prese in considerazione della "continua repressione della popolazione da parte delle forze armate e di sicurezza siriane".

I contratti già esistenti possono invece essere eseguiti fino al 15 novembre 2011, ma devono essere dichiarati alla Segreteria di Stato dell'economia (SECO).

Gran parte delle esportazioni siriane di petrolio è destinata all'Unione europea. Già da anni la Svizzera non importa più greggio e prodotti petroliferi da questo Stato. L'ultima importazione, per un totale di 4 milioni di franchi, risale al 2005. Di conseguenza, i nuovi divieti non si ripercuoteranno sul livello di approvvigionamento della Confederazione, indica ancora il comunicato.

Finora i provvedimenti a carico della Siria comprendevano un embargo per il materiale di armamento, un divieto di importazione dei beni utilizzati a scopi repressivi, nonché sanzioni finanziarie e restrizioni di viaggio nei confronti di 54 persone e 12 imprese ed organizzazioni. In seguito alle sanzioni finanziarie, sono stati congelati in Svizzera valori patrimoniali per un importo di circa 45 milioni di franchi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?