Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Consiglio federale ha adottato oggi la nuova strategia per la gestione dei nomi di dominio internet. Lo scopo è difendere gli interessi della Svizzera sul mercato globale. Il governo ha stabilito tra l'altro quale tipo di denominazioni è particolarmente degno di protezione e può dunque essere utilizzato esclusivamente dalla Confederazione.

Se un nome che la Svizzera ritiene importante è già stato assegnato, la Confederazione cercherà di recuperarlo intentando causa o tramite un servizio per la composizione delle controversie. In casi eccezionali si cercherà di giungere a un accordo extraprocessuale con il titolare del nome di dominio rispettando il principio di proporzionalità.

Ciò riguarda tutti i domini generici di primo livello ad eccezione del ".ch". Quest'ultimo è infatti già ufficialmente gestito dalla Confederazione.

La strategia comprende anche le condizioni di utilizzo del futuro dominio generico ".swiss", sempre che la Confederazione ne ottenga la gestione. Per ottenere un nome - ad esempio www.vacanze.swiss - bisognerà dimostrare un legame con la Svizzera. Il diritto elvetico dovrà inoltre essere imperativamente rispettato.

Le prime decisioni dell'ICANN (Internet Corporation for Assigned Names and Numbers) in merito all'attribuzione dei nuovi domini internet interverranno entro fine anno. Berna vuole ottenere l'estensione ".swiss" poiché essa è molto più eloquente e riconoscibile rispetto al classico ".ch", noto in Svizzera, ma non necessariamente all'estero

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS