Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Solo gli stranieri ben integrati che dispongono di un permesso di domicilio potranno ottenere il passaporto svizzero. È quanto propone la revisione totale della legge sulla cittadinanza che il Consiglio federale ha trasmesso oggi al Parlamento.

Oltre al permesso C, i candidati alla naturalizzazione dovranno dimostrare di rispettare la Costituzione federale, di voler "partecipare alla vita economica o di acquisire una formazione" e conoscere una lingua nazionale.

In compenso gli stranieri ben integrati potranno anticipare la richiesta di naturalizzazione. Il progetto di legge prevede infatti che potranno inoltrare una domanda coloro che risiedono in svizzera da almeno otto anni e sono già in possesso di un permesso di domicilio. Questo permesso, che di solito viene concesso dopo dieci anni di soggiorno, potrà essere rilasciato già dopo cinque anni in caso di buona integrazione.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS