Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Continuano gli sforzi per lottare contro la penuria di personale qualificato. Il Consiglio federale ha approvato oggi un rapporto che in cui sono elencate 30 misure in tal senso e sta lavorando alacremente alla loro realizzazione.

Nel contempo ha preso atto dell'Accordo stipulato tra Confederazione e Cantoni per una migliore mobilitazione del potenziale di manodopera nazionale.

Il problema della carenza di personale qualificato sta acquistando sempre maggiore importanza dopo l'accettazione dell'iniziativa popolare contro l'immigrazione di massa il 9 febbraio 2014.

Lo scorso mese di settembre il Consiglio federale aveva deciso di rafforzare i provvedimenti previsti per sfruttare il potenziale di manodopera indigena. "Ora che la fase di preparazione è terminata, la lista delle misure della Confederazione è completa", indica una nota odierna del Dipartimento federale dell'economia (DEFR).

Tra i suggerimenti previsti dal rapporto approvato oggi figura quello rivolto al Dipartimento federale delle finanze (DFF) di eliminare gli svantaggi che gravano sui coniugi nell'ambito dell'imposta federale diretta (IFD), non appena sarà noto l'esito della votazione federale sull'iniziativa popolare del PPD "Per il matrimonio e la famiglia - No agli svantaggi per le coppie sposate".

Anche il Dipartimento federale dell'interno (DFI) e lo stesso DEFR sono invitati a favorire la crescita dell'occupazione rispettivamente nel settore sociosanitario e in quello della formazione.

Per quanto riguarda il Dipartimento di Johann Schneider-Ammann, in questi mesi sono state esaminate soluzioni destinate alla conciliabilità fra vita famigliare e professionale, all'occupazione di lavoratori anziani ed eventuali innovazioni. Ad esempio, per l'ottenimento di titoli a livello superiore verranno privilegiate materie come la matematica, l'informatica, le scienze naturali e la tecnica, nonché quelle sociosanitarie.

Sul piano professionale, si intende aumentare il grado di occupazione di chi lavora a tempo parziale, specialmente delle donne, per compensare la carenza di personale qualificato. Per sfruttare fino in fondo questa risorsa si prevede di individuare soluzioni di sgravi fiscali per i coniugi nell'ambito dell'IFD, di offrire un maggior numero di posti d'accoglienza per bambini in età prescolastica e scolastica, nonché di abbassare i costi delle strutture di custodia. Taluni di questi provvedimenti saranno presi di concerto con i partner sociali.

Si intende pure migliorare la conciliabilità tra attività professionale e pensionamento, proponendo di continuare a lavorare fino all'età pensionabile e oltre.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS