Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Dal primo gennaio prossimo auto e moto dovranno obbligatoriamente circolare con i fari accesi anche di giorno. La disposizione fa parte del secondo pacchetto di misure contenute nel programma "Via sicura", deliberato oggi dal Consiglio federale. Fra le altre novità figura l'abbassamento dallo 0,5 allo 0,1 per mille del limite massimo di alcolemia per allievi conducenti, neopatentati, maestri di guida, accompagnatori di allievi conducenti e conducenti professionali. In pratica non potranno consumare alcool prima di guidare.

Chi circolerà durante le ore diurne senza aver acceso i fari rischia una multa disciplinare di 40 franchi, si legge in una nota odierna dell'Ufficio federale delle strade (USTRA). Saranno esonerati, tra gli altri, i ciclomotori, le bici elettriche e i motoveicoli e autoveicoli immatricolati prima del 1970.

Inoltre, da gennaio sarà il detentore del veicolo a pagare le multe disciplinari se l'autore dell'infrazione resta ignoto. Chi intenderà cambiare assicuratore di responsabilità civile per veicoli a motore potrà da parte sua richiedere alla propria compagnia un attestato di rischio che certifichi eventuali sinistri registrati o la loro assenza.

Dal primo luglio del 2014, inoltre, chi guiderà con una alcolemia pari o superiore all'1,6 per mille dovrà sottoporsi a visita medico-legale per accertare la propria idoneità a condurre veicoli. La norma sarà valida anche in caso di prima infrazione.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS