Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga e il ministro degli esteri Didier Burkhalter rappresenteranno la Svizzera alla 70esima Assemblea generale dell'ONU, che si aprirà il 28 settembre prossimo a New York. Lo ha deciso oggi il Consiglio federale.

Sommaruga sarà già presente nella città americana dal 25 settembre per partecipare al vertice delle Nazioni Unite, durante il quale dovrebbero essere adottati gli Obiettivi di sviluppo sostenibile per il periodo fino al 2030.

Tra le 17 priorità del summit dell'ONU - indica una nota congiunta dei Dipartimenti di giustizia e polizia (DFGP) e degli affari esteri (DFAE) - vi saranno temi come l'eliminazione della povertà estrema e della fame, l'istruzione, la sanità, la parità di genere, l'acqua, la sostenibilità del consumo e della produzione, il lavoro, la biodiversità e la tutela degli ecosistemi, nonché la creazione di società pacifiche e inclusive.

Il 25 settembre, la presidente della Confederazione presenterà la posizione della Svizzera nella sessione plenaria. Durante il vertice, la ministra socialista rappresenterà poi la Confederazione a varie manifestazioni e presiederà un evento di alto livello organizzato insieme all'Istituto internazionale per la democrazia e l'assistenza elettorale sul tema dello Stato di diritto, della trasparenza e della partecipazione dei cittadini.

La Sommaruga interverrà inoltre a nome della Svizzera al dibattito generale di apertura della 70esima Assemblea delle Nazioni Unite. La consigliera federale parlerà degli attuali punti salienti della politica mondiale e delle priorità della politica estera elvetica nell'ambito dell'ONU, precisa il comunicato.

Burkhalter a settimana ministeriale

Dal canto suo, il ministro degli esteri Didier Burkhalter rappresenterà la Svizzera nel quadro di vari eventi su temi attuali organizzati a New York durante la settimana ministeriale. Al centro delle discussioni vi saranno in particolare i principi umanitari, il contributo delle missioni di pace dell'OSCE per il mantenimento della sicurezza internazionale, la prevenzione dell'estremismo violento, la situazione in Siria, il cambiamento climatico, nonché la questione urgente della migrazione.

Burkhalter parteciperà anche a un dibattito organizzato dalla presidenza russa del Consiglio di sicurezza sulla risoluzione dei conflitti e sulla lotta al terrorismo nel Medio Oriente e nel Nord Africa. Il consigliere federale avrà inoltre l'occasione di effettuare vari colloqui bilaterali con un folto numero di ministri degli esteri, conclude la nota.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS