Navigation

CF disposto a introdurre "class action" in Svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato il 02 dicembre 2013 - 20:17
(Keystone-ATS)

Il Consiglio federale è disposto a proporre modifiche di legge per potenziare gli strumenti di tutela giuridica collettiva in Svizzera. Lo ha affermato oggi lo stesso esecutivo approvando una mozione di Prisca Birrer-Heimo (PS/LU).

Oltre a migliorare le possibilità esistenti, il governo ritiene ipotizzabile l'introduzione di nuovi strumenti a sé stanti. Due le possibili strade da percorrere per introdurre le cosiddette "class action" anche in Svizzera: tramite puntuali revisioni legislative o ricorrendo a lavori legislativi già in corso, per esempio la revisione del diritto azionario. Il Consiglio federale non ritiene invece opportuno elaborare una normativa a sé stante sulla tutela giuridica collettiva ("legge sull'azione collettiva").

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?