Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Consiglio federale è disposto a proporre modifiche di legge per potenziare gli strumenti di tutela giuridica collettiva in Svizzera. Lo ha affermato oggi lo stesso esecutivo approvando una mozione di Prisca Birrer-Heimo (PS/LU).

Oltre a migliorare le possibilità esistenti, il governo ritiene ipotizzabile l'introduzione di nuovi strumenti a sé stanti. Due le possibili strade da percorrere per introdurre le cosiddette "class action" anche in Svizzera: tramite puntuali revisioni legislative o ricorrendo a lavori legislativi già in corso, per esempio la revisione del diritto azionario. Il Consiglio federale non ritiene invece opportuno elaborare una normativa a sé stante sulla tutela giuridica collettiva ("legge sull'azione collettiva").

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS