Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'iniziativa popolare dei Verdi "Per derrate alimentari sane, prodotte nel rispetto dell'ambiente e in modo equo (iniziativa per alimenti equi)" è inconciliabile con gli obblighi internazionali della Svizzera e inutile. Il Consiglio federale invita a respingerla.

L'iniziativa, depositata lo scorso novembre con 105'540 firme valide, chiede che gli alimenti di tutti i giorni provengano da un'agricoltura vicina alla natura e rispettosa degli animali, e che siano prodotti in condizioni di lavoro eque. L'obiettivo è il miglioramento degli standard di qualità e la promozione degli alimenti locali.

Secondo il governo, per quanto riguarda gli alimenti prodotti in Svizzera le richieste del testo sono già contenute nella Costituzione federale. L'iniziativa chiede inoltre che anche gli alimenti importati soddisfino determinati requisiti e risulta quindi incompatibile con il diritto commerciale internazionale e con gli accordi stipulati con l'Unione europea, precisa una nota. Ci sarebbero anche problemi pratici per verificare se prodotti agricoli importati rispondono ai requisiti posti. Secondo il Consiglio federale il testo farebbe aumentare i prezzi dei prodotti agricoli e gli alimenti importati.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS