Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"Il Front National ha molte proposte per battere i terroristi, in particolare ce ne sono due che oggi vogliamo ribadire con forza. Primo, chiudere le frontiere francesi, controllare chi entra e chi esce e ridurre l'immigrazione. Secondo, la pena di morte per i terroristi e per chiunque uccida poliziotti. Per questa ragione vogliamo un referendum, devono essere i francesi a decidere. E poi basta con i tagli alle forze di sicurezza iniziati da Sarkozy per motivi di bilancio e proseguiti da Hollande". A dirlo è Wallerand de Saint Just, tesoriere del Front National, in un'intervista a Repubblica.

"In Francia da tempo i presidenti di sinistra hanno paura di essere accusati di razzismo quando attaccano il terrorismo. È così, anche noi veniamo tacciati in modo vergognoso di xenofobia solo perché siamo contro i terroristi e questo atteggiamento deprime molto il morale dei francesi che si sentono poco protetti", afferma de Saint Just, secondo cui "più di tutti è la sinistra ad avere gravi responsabilità morali e politiche per quanto accaduto mercoledì a Parigi".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS