Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il prossimo numero di Charlie Hebdo, curato dai sopravvissuti all'assalto alla redazione e in edicola mercoledì prossimo, verrà venduto anche in Svizzera. Il settimanale verrà stampato in un milione di esemplari, contro gli abituali 60'000. Finora la società distributrice MLP ha già concluso accordi con i distributori Naville (Svizzera) e SGEL (Spagna) e sta negoziando con altri paesi tra cui il Canada.

Si tratta di un numero che comprenderà disegni di tutta la squadra di disegnatori, compresi Charb, Cabu, Wolinski, Tignous e Honoré, uccisi barbaramente mercoledì nell'attentato a Parigi, ha indicato oggi il redattore capo Gérard Biard.

Oggi i sopravvissuti all'assalto sono tornati al lavoro: giornalisti e disegnatori si sono riuniti nella tarda mattinata in un locale messo a disposizione dal quotidiano Liberation nella sua sede. Fuori dall'edificio è stato schierato un imponente servizio di sicurezza, con gendarmi e poliziotti in tenuta antisommossa.

Ieri, l'avvocato della rivista aveva annunciato che il prossimo numero sarà regolarmente in edicola mercoledì.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS