Navigation

Chiuse scuole, fermi anche treni e funivie

Venti tempestosi sul lago di Alpnach a Stansstad (NW). KEYSTONE/URS FLUEELER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 10 febbraio 2020 - 10:15
(Keystone-ATS)

La tempesta che ha raggiunto la Svizzera ha provocato l'interruzione di linee ferroviarie, funivie e impianti di risalita. In diversi comuni al Nord delle Alpi i bambini sono inoltre esonerati dal frequentare la scuola.

Nel canton Lucerna, un albero è caduto sulla linea ferroviaria della Seetal fra Baldegg e Hitzkirch, provocando l'interruzione del traffico. Per lo stesso motivo nel corso della mattinata, le Ferrovie retiche hanno interrotto i collegamenti sulla linea dell'Albula fra Thusis e Tifencastel.

I treni rimangono fermi anche fra Andermatt (UR) e Tschamut-Selva (GR), sulla linea della Matterhorn-Gotthard-Bahn. Interrotto anche il trasporto di auto in treno fra Andermatt e Sedrun (GR).

A causa del forte vento sono ferme anche le funivie da Weggis (LU) e da Goldau (SZ) portano sul Rigi. Anche gli impianti di risalita e le piste della regione di Melchsee-Frutt (OW) sono chiuse per motivi precauzionali.

A causa dell'allarme meteo alcuni comuni hanno deciso di chiudere le scuole elementari: è il caso di Uster, nel canton Zurigo, come pure di Vorderthal e Lachen, nel canton Svitto.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.