Navigation

Christoph Blocher deve ritirarsi, secondo Adolf Ogi

Questo contenuto è stato pubblicato il 08 aprile 2012 - 10:44
(Keystone-ATS)

L'ex consigliere federale UDC Adolf Ogi se la prende ancora una volta il suo partito. "Christoph Blocher deve ritirarsi, è arrivato il momento", ha detto alla stampa domenicale.

A suo avviso i leader dell'UDC "non possono continuare ad essere così poco rivolti al futuro e alla successione". Ogi afferma che sono stati "eletti e persone della base" del partito ad invitarlo a reagire. "Mi hanno chiesto di dire cosa non andava più, di esser in qualche modo il garante morale dell'UDC e quindi chiedo a Christoph (Blocher), Toni (Brunner) e gli altri luogotenenti del partito di smetterla di agire come così". Christoph Blocher e l'UDC "hanno fatto troppi errori e non riescono neppure ad ammetterlo", afferma Adold Ogi aggiungendo: "il finanziamento del partito, il modo di comunicare, tutto questo sconfortante".

In gennaio, in un'altra intervista, Adolf Ogi aveva già suggerito a Christoph Blocher di ritirarsi "in modo progressivo, in caso contrario rischierebbe di distruggere l'opera di politica di tutta una vita".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?