Navigation

Ciara, sale a due il numero delle vittime in Gb

La tempesta ha causato notevoli danni nel Regno Unito. KEYSTONE/AP/Owen Humphreys sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 11 febbraio 2020 - 17:55
(Keystone-ATS)

Una seconda persona è morta in Gran Bretagna per incidenti legati alle conseguenze della tempesta Ciara (o Sabine) abbattutasi nel Paese in particolare domenica, ma con code fino alla mattina di oggi.

Come in altri Paesi europei, la tempesta è stata caratterizzata da piogge battenti, venti forti e inondazioni. Un uomo di 60 anni che portava oggi a passeggio un cane a Liverpool di prima mattina è morto in giornata per le ferite riportate dopo essere stato colpito da un grosso ramo strappato da una raffica di vento da un albero, ha riferito la polizia locale.

Domenica un 58enne aveva perso la vita mentre era a bordo di una vettura schiacciata da un albero sradicato dalla furia degli elementi nell'Hampshire (Inghilterra del sud).

Una nuova bufera un po' meno forte denominata Dennis è intanto attesa per la fine di questa settimana su alcune aree del Regno Unito, come informa il servizio meteorologico del Met Office che per ora ha preannunciato un allerta di colore giallo in Inghilterra e Galles, con venti fino a 100 chilometri all'ora (contro i 160 toccati in territorio britannico da Ciara).

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.