Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Una 14enne cilena malata di fibrosi cistica che aveva commosso l'opinione pubblica con la sua richiesta di eutanasia, ha annunciato che ha cambiato idea perché "c'è gente che mi ha fatto cambiare il mio modo di vedere le cose".

In un'intervista pubblicata dal quotidiano "El Mercurio", ha detto che ha registrato il video nel quale chiedeva alla presidente Michelle Bachelet che la lasciasse "dormire per sempre" perché sentiva "la stanchezza, lo stress per essere ricoverata, per come ti trattano i medici... tutto si accumulava", sottolineando che "non era una vita quella che avevo, stavo tre giorni a casa per poi tornare all'ospedale".

Bachelet fu tanto commossa dal caso della 14enne che le ha reso visita in ospedale per conoscerla personalmente, malgrado il suo governo avesse già chiarito che la legislazione cilena non permetteva assecondare la sua richiesta.

La ragazzina ha aggiunto che la sua richiesta di eutanasia era stata motivata anche dalla morte di un suo amico, paziente anche lui nello stesso ospedale, e dal caso di Brittany Maynard, la donna americana malata di cancro che si è tolta la vita nel novembre scorso. "Quando l'ho visto nelle notizie ho detto a mio padre: se avessi a disposizione una cosa del genere, me la inietterei subito!", ha raccontato.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS