Navigation

Cile: 452 morti nel terremoto di febbraio

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 marzo 2010 - 19:46
(Keystone-ATS)

SANTIAGO - I morti nel terremoto di magnitudo 8,8 della scala Richter che il 27 febbraio scorso ha colpito il Cile sono stati 452. A fornire il bilancio finale delle vittime è stato il ministro degli Interni di Santiago, Rodrigo Hinzpeter, che ha rivisto al ribasso la cifra fornita nei giorni scorsi dall'ex presidente cilena, Michelle Bachelet, che aveva parlato di 497 morti e di un numero imprecisato di dispersi.
Secondo Hinzpeter, le persone che mancano all'appello sono 96, mentre 800mila quelle che hanno subito le conseguenze del terremoto. Nelle ore immediatamente successive al sisma, seguito da uno tsunami che aveva investito alcune isole cilene nel Pacifico, si era parlato di 800 vittime.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?