Navigation

Cile:minatori intrappolati;presidente Pinera,vivi tutti e 33

Questo contenuto è stato pubblicato il 22 agosto 2010 - 21:57
(Keystone-ATS)

SANTIAGO DEL CILE - Sono vivi tutti i 33 minatori cileni intrappolati dal 5 agosto scorso in un cunicolo 700 metri sottoterra in una miniera di rame e oro a Copiapò, 800 km circa a nord di Santiago. Lo ha confermato il presidente cileno Sebastian Pinera.
Pinera, che si è recato a Copiapò, ha dato la notizia dopo che i minatori erano riusciti a far giungere un messaggio attraverso la sonda calata a 700 metri di profondità in cui affermavano: "Stiamo bene tutti e 33 e siamo nel rifugio".
In precedenza le speranze di trovarli in vita dopo 17 giorni di angoscia erano state ravvivate quando erano stati uditi una serie di colpi alla sonda. I 33 sono riusciti a riparare in uno dei rifugi dotati di acqua e ossigeno.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.