BERNA - "Ogni cantone deve disporre di un cimitero riservato ai musulmani". È quanto chiede il presidente della Coordinazione delle organizzazioni islamiche in Svizzera, Farhad Afshar, in un'intervista rilasciata al domenicale "Sonntag".
Afshar sta preparando un ricorso affinché un tribunale possa chiarire giuridicamente la questione della libertà religiosa.
Attualmente in diverse città elvetiche - Ginevra, Zurigo, Berna, Thun (BE), Basilea, Lucerna e Lugano - esistono già spazi confessionali riservati ai seguaci di Maometto. Altri comuni, come Weinfelden (TG) o Köniz (BE), si sono invece opposti alla creazione di un settore destinato ai musulmani nel loro cimitero.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.