Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

PECHINO - Circa 1.400 passeggeri sono rimasti bloccati in un treno nella provincia della Mongolia Interna durante la tempesta di neve che domenica scorsa si è abbattuta sulla Cina settentrionale. Lo riferisce oggi la stampa cinese.
Il treno aveva urtato contro un blocco di neve alto due metri. I passeggeri sono stati raggiunti dai soccorsi solo nella mattinata di lunedì e hanno affermato di aver rischiato il congelamento dato che il sistema di riscaldamento del treno era rimasto danneggiato nell'urto. Nella capitale Pechino la situazione sta lentamente tornando alla normalità, ma anche oggi taxi ed autobus sono introvabili ed alcune stazioni della metropolitana chiuse. Centinaia di migliaia di volontari stanno ancora spalando le strade e spargendo sale per renderle meno scivolose.
Secondo l' Ufficio Meteorologico cinese, le temperature rimarranno al di sotto dello zero, con punte di meno venti gradi, almeno fino alla fine della settimana.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS