Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Sulla costa cinese scatta l'allarme per una fioritura di alghe da record: circa 28.900 chilometri quadrati di costa del Mar Giallo sono stati ricoperti dalla comparsa degli organismi che è stata classificata dai ricercatori la "più grande invasione" mai vista finora. Lo State Oceanic Administration cinese ha riportato sul sito che le alghe verdi, Enteromorpha prolifera, hanno cominciato ad apparire una settimana fa e si sono diffuse rapidamente.

Come riporta la France Presse, la precedente più grande fioritura di alghe è stata riportata nel 2008, quando ha interessato circa 13.000 chilometri quadrati. Rapidi sono stati gli interventi: i funzionari nella città orientale di Qingdao hanno affermato di avere già rimosso intorno alle 7.335 tonnellate di alghe.

La temperature più calde del mare e l'inquinamento si pensa alimentino il fenomeno, tuttavia secondo i ricercatori la causa scatenante per le enormi fioriture rimane ancora incerta. "Deve avere qualcosa a che fare con il cambiamento dell'ambiente, ma non siamo sicuri scientificamente delle ragioni per cui accade", ha commentato al China Daily, Bao Xianwen, della Ocean University cinese.

Nonostante le alghe non siano tossiche e dannose per la qualità dell'acqua, i ricercatori comunque temono che, a causa delle grandi quantità di ossigeno consumato, ci saranno "squilibri estremi" negli ecosistemi marini.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS