Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nonostante il rallentamento dell'economia cinese (che lo scorso anno è cresciuta "solo" del 6,9%, il livello più basso dell'ultimo quarto di secolo) il tasso di disoccupazione è rimasto stabile, attestandosi a fine 2015 al 4,05% nelle aree urbane.

Sono stati creati 13,12 milioni di posti di lavoro, un risultato superiore alle attese del governo. A fornire i dati un portavoce del ministero cinese delle Risorse Umane, che ha parlato di un mercato del lavoro "complessivamente stabile".

Il portavoce non ha escluso una riduzione degli occupati in alcuni settori ma - ha aggiunto - questo fenomeno "sarà limitato ad alcune aree e non sono attesi tagli di personale su larga scala".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS