Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

PECHINO - La Cina sta correndo ai ripari per limitare i danni del tifone Conson che sta per raggiungere le sue coste meridionali, mentre nel vicino Vietnam 200'000 persone sono state evacuate per precauzione dalle loro abitazioni.
Conson, che ha causato la morte di 38 persone nelle Filippine, è atteso sull'isola turistica di Hainan dove, secondo l'agenzia Nuova Cina, una decina di barche da pesca sono affondate e centinaia di persone sono bloccate dopo la sospensione di tutti i collegamenti via mare con la terraferma e la cancellazione dei voli.
Il sud della Cina è stato colpito dalla peggiore ondata di maltempo degli ultimi 12 anni e si teme che le piogge torrenziali facciano straripare in alcuni punti lo Yangtze (o Fiume Azzuro), il corso d'acqua che attraversa il paese dalle montagne del Tibet all'ovest fino all'oceano Pacifico, che raggiunge all'altezza della metropoli di Shanghai.
Finora le frane e le inondazioni hanno causato la morte di 135 persone, mentre 41 sono date per disperse. I tifoni e le tempeste tropicali che colpiscono spesso in questa stagione le Filippine, la Cina, Taiwan ed il Giappone si formano in genere dalle calde acque del Pacifico e del Mar della Cina meridionale e si solito perdono forza quando raggiungono la terraferma.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS