Navigation

Cina: aumenta carenza energia, zone al buio nel 2012

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 agosto 2011 - 14:04
(Keystone-ATS)

La Cina avrà una carenza di energia del 2013 ancora superiore a quella di quest'anno. Secondo le stime del consiglio cinese dell'elettricità, l'anno prossimo nell'impero di mezzo ci sarà una mancanza di energia pari a 70 milioni di kilowatts, in peggioramento rispetto a 50 milioni che mancano quest'anno.

Secondo Wei Shaofeng, vice direttore dell'organismo, la situazione della mancanza di energia nei prossimi cinque anni sarà anche peggiore di quella fino al 2010, con molte più aree del paese che dovranno subire riduzioni o mancanze di energia.

La domanda di energia nel paese è molto forte, spinta in alto soprattutto dall'uso massiccio di condizionatori a causa del caldo e dal robusto consumo di elettricità da parte degli insediamenti industriali.

A causa di problemi strutturali come la discontinua produzione di energia e l'eccessiva dipendenza dal carbone, secondo il consiglio nazionale cinese provocheranno molte pressioni sulla carenza di energia in particolare in autunno e inverno.

Il consumo totale di energia registrato dalle autorità cinesi è stato di 2.2 trilioni di kilowattori nei primi mesi dell'anno, in aumento del 12,2% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?