I laureati disoccupati in Cina potrebbero superare quest'anno i 3 milioni. Lo ha detto Wang Yujun, funzionario del Ministero per le risorse umane e la sicurezza sociale durante una conferenza stampa nella quale è stato presentato il "rapporto del 2012 sullo sviluppo e le riforme della sicurezza sociale in Cina".

Secondo quanto riferisce il rapporto, una delle cause dell'aumento della disoccupazione nel paese e in particolare tra i giovanissimi, deriva in primo luogo dall'aumento dell'età del pensionamento, da 60 a 65 anni, e dal fatto che la popolazione anziana nel paese è in costante crescita. Secondo il professor Deng Dasong dell'Università di Wuhan, il mercato del lavoro in Cina attualmente non è in grado di rispondere adeguatamente alle domande di chi cerca un'occupazione.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.