Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

SHANGHAI - È salito a 55 il bilancio delle vittime nel sud della Cina in seguito al passaggio del tifone Fanapi, che ha portato piogge, allagamenti e frane.
Sono almeno 42 i dispersi dei quali non si hanno ancora tracce. Le vittime sono tutte della provincia del Guangdong, dove il tifone ha interessato 1,26 milioni di persone, costringendo all'evacuazione 98.000 residenti.
Secondo le informazioni dell'ufficio locale geologico, sono state distrutte più di 4.200 abitazioni e distrutti oltre 48.700 ettari di terreni coltivati per danni stimati in oltre 2 miliardi di yuan, quasi 300 milioni di euro.
Sul posto sono stati inviati aiuti in forma di alimenti, medicine, tende, vestiti e acqua, gettati da elicotteri.
Fanapi è l'undicesimo e il più forte tifone che ha colpito la Cina quest'anno. È arrivato nella provincia del Fujian lunedì scorso, ma qui non ha fatto danni e vittime, spostandosi nella vicina provincia del Guangdong, dove si è registrato il maggior numero di danni.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS