Navigation

Cina: Clinton ripartita, Chen ancora in ospedale

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 maggio 2012 - 10:23
(Keystone-ATS)

Il segretario di stato americano, Hillary Clinton, ha lasciato oggi la Cina, dopo un soggiorno segnato da estenuanti negoziati con le autorità cinesi sulla sorte del dissidente Chen Guangcheng. Secondo accordi informali raggiunti ieri, il dissidente dovrebbe partire presto con la sua famiglia per gli Stati Uniti per un periodo di studio nell' Università di New York.

Chen, reduce da una drammatica fuga dagli arresti domiciliari e da un soggiorno di sei giorni nell' ambasciata americana di Pechino, è ricoverato per accertamenti nell'ospedale Chaoyang di Pechino. Il caso di Chen, un avvocato autodidatta cieco fin da bambino per una malattia congenita, ha rischiato di compromettere le relazioni tra Cina e Stati Uniti e ha oscurato il vertice annuale tra i due Paesi, al quale Clinton ha preso parte insieme al segretario al Tesoro Timothy Geithner.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?