Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un grosso incendio è scoppiato dopo un'esplosione ad un impianto chimico nella provincia dello Shandong, sulla costa nordorientale della Cina. Si ignora al momento se ci siano vittime.

L'esplosione, riferisce l'agenzia stampa ufficiale Nuova Cina (Xinhua) citando autorità locali, è avvenuta intorno alle 20:50, ora locale, nella contea di Huantai e ha innescato un incendio.

Secondo l'agenzia non ci sarebbero al momento vittime.

La rete televisiva cinese Cctv riferisce che le fiamme sono visibili a distanza di chilometri e che un deposito sta bruciando.

Il 21 agosto scorso, una esplosione in un altro deposito di prodotti chimici si era verificata nella città di Tianjin, un porto del Nordest della Cina - circa 200 km a Nord del luogo dell'esplosione odierna - provocando almeno 121 morti. Una cinquantina di persone risultano tuttora disperse.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS