Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

PECHINO - La scatola nera dell'aereo dell'Henan Airlines protagonista la notte di scorsa in Cina di un incidente nel quale - secondo il più recente bilancio - sono morte 42 persone è stata recuperata oggi e potrebbe fornire indicazioni sulle cause dell'incidente, secondo i mezzi d' informazione cinesi.
Le altre 54 persone che erano a bordo al momento dell'incidente si sono salvate ma sette di loro hanno riportato ferite gravi. L'aereo, un Embraer 190 di fabbricazione brasiliana, è uscito dalla pista subito dopo essere atterrato all'aeroporto di Yichuan, un piccola città di un milione di abitanti nel nordest del paese, e in seguito ha preso fuoco. L'aeroporto è stato aperto un anno fa e, secondo il sito web della rivista Caijing, "non avrebbe dovuto essere aperto di notte".
L'incidente è avvenuto intorno alle 22.00 locali, quando la nebbia era fitta. Un testimone ha dichiarato all'agenzia Nuova Cina di non aver visto luci quando ha guardato dal finestrino. "Poi l'aereo ha come rimbalzato sul terreno e si è spezzato in due", ha aggiunto. Un dirigente locale del Partito Comunista, il partito unico al potere in Cina, ha sostenuto invece che membri dell'equipaggio gli hanno riferito che le luci erano accese e che si stavano preparando ad un atterraggio "normale" quando è avvenuto il disastro.
La Embraer ha inviato in Cina un gruppo di tecnici, mentre le sue azioni si sono deprezzate del 3,9% alla Borsa di San Paolo. L'inchiesta ordinata dalle autorità cinesi è diretta del vicepremier Zhang Dejiang, arrivato la notte scorsa ad Yichun.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS