Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un foto del dissidente Liu Xiaobo.

KEYSTONE/EPA/ALEX HOFFORD

(sda-ats)

L'ospedale universitario di Shenyang, capitale della provincia cinese del Liaoning, ha invitato un team di esperti da Germania, USA e altri Paesi allo scopo di definire una cura per il cancro che ha colpito il premio Nobel per la Pace e dissidente Liu Xiaobo.

L'ospedale ha preso la decisione solo di recente su richiesta dei familiari di Liu, in base a una breve nota sul sito web dello Shenyang Bureau of Justice, che non dà dettagli sulla tempistica di quello che appare un "ampio consulto medico".

L'annuncio sul consulto medico ad ampio raggio è maturato nel mentre la Cina sta fronteggiando le crescenti pressioni di altri Paesi e sostenitori di Liu al fine di consentire al dissidente di ricevere le migliori cure possibili sia in patria sia all'estero in base ai suoi desideri.

A Liu, 61 anni, vincitore nel 2010 del premio Nobel per la Pace per il suo impegno sul fronte dei diritti dell'uomo in Cina, è stato diagnosticato un cancro al fegato in avanzato stato. Per questo motivo, la scorsa settimana è stato infatti disposto il trasferimento dal carcere in ospedale.

In un incontro tenuto giovedì con diplomatici di Ue, Germania e Stati Uniti, un vice ministro della Giustizia di Pechino ha affermato che Liu è troppo debole e malato per poter sostenere il trasferimento in qualsiasi altra struttura, a maggior ragione all'estero a causa del lungo viaggio.

Liu è stato condannato nel 2009 a 11 anni di carcere per "incitamento alla sovversione dei poteri dello Stato".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS