Navigation

Cina, nostro diritto negare visto a direttore Hrw

La situazione a Hong Kong continua a essere fonte di preoccupazione per le autorità cinesi. KEYSTONE/AP/AW sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 13 gennaio 2020 - 10:04
(Keystone-ATS)

La Cina difende il diritto alla sovranità nel diniego di domenica all'ingresso a Hong Kong del direttore esecutivo di Human Rights Watch (Hrw), Kenneth Roth.

Le Ong sono da incolpare per le turbolenze politiche che da sette mesi stanno scuotendo l'ex colonia britannica e dovrebbero "pagare il prezzo appropriato", ha affermato il portavoce del ministero degli Esteri, Geng Shuang. "Permettere oppure no l'ingresso di qualcuno è un diritto della sovranità della Cina", ha aggiunto Geng in conferenza stampa.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.