Per la prima volta nella sua storia, l'Ufficio meteorologico cinese ha dichiarato un' emergenza di livello 2 per l'ondata di caldo che ha colpito Shanghai e alcune aree vicine. Nella metropoli costiera, dove la temperatura ha raggiunto i 40,06 gradi, dieci persone sono morte d'infarto nel fine settimana.

Giornalisti locali hanno cotto una bistecca sull'asfalto per dimostrare la gravità della situazione. Altri decessi legati al caldo si sono registrati a Nanchino e a Changsha, secondo la stampa locale.

L'allarme del livello 2, contrassegnato col colore arancio, vale oltre che per Shanghai, per cinque province della Cina orientale, due di quella centrale e per la metropoli di Chongqing, nel sudovest della Cina. L'Ufficio meteorologico prevede che in queste zone nei prossimi giorni il termometro raggiungerà i 41 gradi, una temperatura record per la regione.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.