Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Una persona è morta e altre otto sono rimaste ferite per le esplosioni che si sono verificate stamattina nei pressi della sede del Partito Comunista Cinese a Taiyuan, nella provincia settentrionale dello Shanxi. Lo afferma l' agenzia Nuova Cina. Le esplosioni sarebbero state provocate da rudimentali bombe, secondo l' agenzia.

Secondo le informazioni disponibili, le esplosioni, almeno sette, sarebbero state dovute a piccoli ordigni di fabbricazione artigianale, poste a Taiyuan nei pressi dell'ufficio provinciale del partito comunista cinese della provincia dello Shanxi, nella Cina settentrionale, non lontano da Pechino.

Di queste esplosioni, una sarebbe stata più forte. Alcuni pezzi di alluminio sono stati trovati sul luogo dell'esplosione, ritrovamento che fa ritenere agli investigatori che si tratti di ordigni fatti in casa.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS