Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il premier cinese Li Keqiang ha reso oggi omaggio ai vigili del fuoco morti per domare le fiamme nel porto di Tianjin, dove mercoledì' scorso un'esplosione ha provocato la morte di almeno 112 persone. I dispersi sono 95.

Nel magazzino che è esploso erano custodite almeno 700 tonnellate di cianuro di sodio, un composto chimico esplosivo e altamente inquinante.

Tra le vittime, 21 erano pompieri, in gran parte giovani sotto i 20 anni, e altri 85 vigili del fuoco sono tra i dispersi. "Sono eroi e meritano il rispetto di tutte la società", ha detto il premier, cercando di calmare le proteste di decine di familiari dei pompieri, giunti a Tianjin nei giorni scorsi. Negli ultimi giorni migliaia di cinesi sono intervenuti su Internet per denunciare l'incompetenza dimostrata dalle autorità locali nel far fronte al disastro e, soprattutto, nel non fornire tempestivamente informazioni alla popolazione.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS