Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il governo cinese ha diffuso oggi le foto di cento funzionari sospettati di corruzione fuggiti all'estero. La maggior parte si sarebbero rifugiati negli Stati Uniti e in Canada, paesi nei quali la Cina ha ottenuto la collaborazione delle autorità locali.

Le foto dei sospetti sono state pubblicate dal quotidiano China Daily con l'aggiunta dei loro nomi, età, luoghi d'origine, lingue parlate e crimini dei quali sono accusati. I reati più comuni sono quelli di corruzione, appropriazione indebita e truffa.

La Commissione per le Ispezioni di Disciplina del Partito Comunista Cinese (PCC), l'organismo che conduce la campagna contro la corruzione, ha affermato che l'Interpol ha emesso mandati di cattura internazionali per tutti e cento i sospetti.

Le persone inquisite e condannate per corruzione sono state più di centomila negli ultimi due anni, cioè da quando è salito al potere l'attuale segretario del PCC e presidente della Repubblica Xi Jinping.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS