Le autorità cinesi sono riuscite a radddrizzare lo scafo della nave da crociera 'Stella d'Oriente' affondata sul fiume Yangtze, ma sono certi che ormai non ci sia più alcuna possibilità di trovare altre persone vive, oltre ai 14 già tratti in salvo.

A questi si aggiungono i 97 colpi senza vita recuperati per cui il numero di quelli che, solo ufficialmente, vengono ancora indicati come 'dispersi' è di 345 persone.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.