Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

È salito ad almeno 114 morti il bilancio delle vittime dell'esplosione della scorsa settimana a Tianjin, nel nordest della Cina. Lo afferma l'agenzia Nuova Cina. I dispersi sono 70, in maggioranza vigili del fuoco.

Dei morti identificati, 39 erano pompieri e cinque poliziotti. Anche la maggioranza dei dispersi sono vigili del fuoco. Negli ultimi giorni una cinquantina di genitori e parenti dei pompieri, alcuni dei quali giovanissimi, hanno inscenato manifestazioni di protesta per la sorte dei loro cari e per le scarse informazioni fornite dalle autorità' locali.

I feriti ancora in ospedale sono centinaia, circa 60 dei quali sono in condizioni gravi, secondo fonti ospedaliere.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS