Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Taiwan dovrebbe abbandonare le sue "allucinazioni" di indipendenza: qualsiasi passo verso questo obiettivo sarebbe un "veleno" mortale.

È il monito della Cina all'indomani della vittoria della candidata anti-Pechino del Partito democratico progressista (Dpp), Tsai Ing-wen, alle elezioni presidenziali: lo riporta il quotidiano britannico The Guardian, che cita media statali cinesi.

"Ci auguriamo che Tsai possa fare abbandonare al Dpp le allucinazioni di indipendenza di Taiwan e (possa) contribuire al comune e pacifico sviluppo tra Taiwan e la Cina continentale", scrive in un editoriale il Global Times, un influente tabloid pubblicato dal quotidiano ufficiale del Partito comunista.

Allo stesso tempo, l'agenzia di stampa ufficiale Xinhua ha sottolineando che qualsiasi iniziativa verso l'indipendenza sarebbe come un "veleno" che provocherebbe la morte di Taiwan.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS