Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La crescita economica della Cina dovrebbe restare invariata nel quarto trimestre. Lo indica l'ultimo rapporto di UBS. Il gruppo bancario si aspetta una crescita del 6,9%, sullo stesso livello del terzo trimestre.

Questo porterebbe ad una crescita del Pil nel 2015 tra il 6,9 e il 7%.

"I dati di novembre confermano che l'economia della Cina si è indicativamente stabilizzata a livelli bassi" - dice il rapporto.

I dati di novembre hanno sorpreso al rialzo, con migliori investimenti infrastrutturali, consumi e produzione industriale stabile più del previsto.

Gli investimenti in infrastrutture sono cresciuti del 18,2% su base annua nei primi 11 mesi del 2015, 0,8 punti percentuali più alti rispetto al periodo gennaio-ottobre dell'anno precedente.

Le vendite al dettaglio, indicatore chiave per la spesa dei consumatori, è aumentato dell'11,2% anno su anno a novembre, il tasso di crescita mensile più alto dell'anno.

Il valore aggiunto della produzione industriale è cresciuto del 6,2% a novembre, aggiunge UBS.

Tuttavia, l'investimento immobiliare è aumentato solo dell'1,3% su base annua nei primi 11 mesi, a fronte di una crescita a 2% nel periodo gennaio-ottobre dell'anno precedente.

La domanda di investimenti aziendali è rimasta debole, conclude il rapporto di UBS.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS