Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'amministrazione municipale di Shanghai ha approvato la legge che dal 15 maggio vieta il possesso di più di un cane.

La stessa legge vieta il possesso di cani da attacco, come mastini tibetani, cani lupo e bulldog. Fino al 15 maggio, saranno sospese le concessioni di licenze per gli animali e saranno rese ancora più difficili. Per aiutare i cittadini a districarsi nei meandri delle nuove regole e delle tariffe in vigore con la nuova legge, le differenti tariffe a seconda delle stazze e dei servizi (vaccinazioni, sterilizzazioni, impianto obbligatorio dei chip, etc.).

I vertici dell'amministrazione municipale di Shanghai hanno spiegato che dietro la decisione della nuova legge, c'è la volontà di ridurre i casi di animali non registrati che attaccano le persone. A Shanghai, secondo i dati ufficiali, ci sono 140'000 cani registrati, ma ce ne sarebbero almeno 5 volte tanti. L'anno scorso la polizia ha raccolta 140'000 denunce di persone attaccate dai cani, 40'000 in più rispetto al 2006. Le autorità hanno promesso l'apertura di altri centri per la gestione delle pratiche relative ai cani.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS