Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Le autorità cinesi hanno vietato l' esibizione della Magna Carta in una mostra a Pechino, a pochi giorni dalla visita ufficiale del presidente Xi Jinping nel Regno Unito, che è prevista per la prossima settimana.

Secondo il Financial Times, che pubblica oggi un articolo sulla vicenda, l'esibizione della Magna Carta - che in cinese viene chiamata la Grande Carta della Costituzione - potrebbe essere ritenuta pericolosa dal punto di vista politico.

La maggior parte dei principi contenuti nella Carta, varata nel 1215 da Re Giovanni, sono presenti anche nella Costituzione cinese, ma negli ultimi anni il governo ha perseguitato gli avvocati membri del movimento chiamato "Costituzionalismo", che promuove la democrazia e lo Stato di diritto.

Il giornale sottolinea che la visita nel Regno Unito di Xi Jinping dovrebbe inaugurare, secondo i governi dei due Paesi, un' "era d'oro" nelle loro relazioni. FT ricorda che Xu Zhiyong, uno dei fondatori di "Costituzionalismo", è in prigione dove sta scontando una condanna inflittagli per aver "disturbato l' ordine pubblico".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS