Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Cina ha approvato la costruzione di due nuovi reattori nucleari. Lo afferma l'agenzia ufficiale Nuova Cina. Il governo di Pechino ha dato via libera ai reattori, che alimenteranno una centrale elettrica nella provincia del Liaoning (nordest della Cina). L'impianto appartiene alla China General Nuclear Power Corporation, aggiungono i media.

La Cina è la più grande consumatrice di energia del mondo e lo sviluppo del nucleare riveste un'importanza centrale nel ridurre la dipendenza dal petrolio e dal gas d'importazione.

Dopo la tragedia del 2011 di Fukushima, in Giappone, dove il doppio colpo del terremoto e dello tsunami provocò una fuga di gas radioattivo dalla locale centrale, Pechino aveva decretato una moratoria sulla costruzione di nuove centrali.

Dopo due anni e un'indagine che confermò la "sicurezza" degli impianti nucleari del paese, la moratoria fu annullata nel 2013, quando fu autorizzata la costruzione di un impianto nucleare nello Shandong (Cina orientale).

Pechino ha annunciato che spera di raggiungere entro la fine di quest'anno l'obiettivo del 30% dell'energia consumata fornita da fonti "pulite" come il nucleare, l'eolico e il solare.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS