Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La prossima visita negli Usa del presidente cinese Xi Jinping - il 22 settembre - "rafforzerà la fiducia reciproca e la cooperazione" tra i due Paesi, secondo il ministro degli Esteri di Pechino Wang Yi.

In un intervento largamente riportato oggi dai media cinesi, Wang sottolinea che la visita di Xi, la sua prima da capo di Stato, "è nell'interesse della cooperazione amichevole tra la Cina e gli Usa ma anche nell'interesse della pace mondiale e dello sviluppo".

La stampa americana ha nei giorni messo in evidenza i principali motivi di disaccordo tra le due potenze, in particolare lo spionaggio cibernetico e le dispute territoriali nel Mar della Cina Meridionale tra la Cina e alcuni Paesi alleati degli Usa.

Xi Jinping volerà negli Stati Uniti il 22 settembre e il 25 incontrerà il presidente Barack Obama alla Casa Bianca. Nei giorni successivi il leader cinese parteciperà alle celebrazioni del 70/mo anniversario delle Nazioni Unite su invito del segretario generale Ban Ki-moon.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS