È stata vietata la proiezione, nei cinema marocchini, del film 'Much loved' di Nabil Ayouch, presentato la scorsa settimana al Festival di Cannes.

La decisione è stata motivata con il fatto che l'opera cinematografica - che tratteggia con crudezza il fenomeno della prostituzione nel Regno - è "un grave oltraggio ai valori morali ed alla donna marocchina".

Anche se non è ancora andato il programmazione, 'Much loved' ha scatenato forti reazioni negative nel Regno (un'associazione ha annunciato un'azione legale contro regista ed attori), all'indirizzo di Ayouch e della principale protagonista, l'attrice Loubna Abidar.

La decisione di interdire la proiezione dell'opera in Marocco è stata presa dopo che una delegazione del Centro cinematografico marocchino ha assistito alla proiezione di Cannes.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.