Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Versatilità professionale, adrenalina e soprattutto la risata: Eddie Murphy compie 50 anni il 3 aprile. Attore brillante, comico dalla battuta pronta e dalla fisicità prorompente, Murphy resta ancora oggi uno degli attori di colore più amati da pubblico e critica sulla scia di suoi colleghi come Bill Cosby e Richard Pryor.

Fisico prestante e sguardo smart, l'attore nato a New York nel 1961 da padre poliziotto, morto precocemente, e da madre centralinista che lo cresce con il secondo marito, è già cabarettista all'età di 15 anni. Una partenza, la sua, davvero precoce e nel segno delle battutacce volgari, sguaiate. Arriva poi per lui la tv quattro anni dopo con 'Saturday Night Live' che lo fa conoscere al grande pubblico e, nel 1982, finalmente il cinema con '48 ore' di Walter Hill.

Qui Murphy mostra tutte le sue capacità interpretative nei panni di un detenuto più che sveglio che si deve confrontare con un poliziotto come Nick Nolte, privo di elasticità. Il risultato è eclatante e Murphy, a 21 anni, incassa subito un Golden Globe come miglior attore esordiente. Arriva poi un altro Golden Globe per il film di John Landis 'Una poltrona per due' (1983), dove non a caso Murphy è ancora in coppia, questa volta con Dan Aykroyd (da poco orfano di John Belushi).

C'è poi il suo ruolo di poliziotto in 'Beverly Hills Cop - Un piedipiatti a Beverly Hills' (1984) di Martin Brest che gli regala un'altra nomination ai Golden Globe come miglior attore. La sua serie positiva sembra però finire qui o perlomeno interrompersi.

Viene infatti attaccato da un'icona del cinema nero come Spike Lee per disinteresse verso i suoi giovani colleghi, litiga poi con Landis sul set de 'Il principe cerca moglie' - dove interpreta ben quattro ruoli - e poi si ritrova anche in causa con l'autore del film, Art Buchwald, che lo accusa di avergli rubato il soggetto.

Di positivo, ma fino ad un certo punto, c'è che l'attore si sposa nel 1993 con la modella Nicole Mitchell dalla quale, prima di divorziare, ha avuto ben cinque figli: Bria, Miles, Shayne Audra, Zola Ivy e Bella Zahra. Ma per un uomo amante delle donne come lui, i guai arrivano anche da questa sua passione. Deve così prima affrontare una causa per il riconoscimento di un figlio illegittimo avuto con Tamara Hood e la stessa cosa gli accade altre due volte. Per un figlio avuto dall'ex Spice Girl Melanie Brown e per un altro avuto da Paulette McNelly.

Anche gli anni Novanta sono pieni di guai per lui, tra fallimenti produttivi ('Un vampiro a Brooklyn') e accuse di atti osceni in luogo pubblico (viene arrestato dopo essere stato trovato in automobile con un travestito). Nel 1996 è comunque 'Il professore matte' di Tom Shadyac, dove interpreta sette ruoli e conquista una nomination ai Golden Globe come Miglior Attore di commedia.

La sua immagine torna nel segno più nel 2007 con 'Dreamgirls', musical dove interpreta il cantante soul James 'Thunder' Early che gli farà ottenere la nomination agli Oscar come miglior attore non protagonista e il suo primo Golden Globe nella stessa categoria. Infine tra le molte passioni di Eddie Murphy, voce del ciuchino di tanti Shrek, quella per Barack Obama, di cui è stato sostenitore, e per Elvis Presley.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS