Navigation

Cinema: big sale AMC blocca film Universal, guerra streaming

AMC Enterainment non vuole più proiettare film prodotti da Universal Pictures KEYSTONE/AP/ORLIN WAGNER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 29 aprile 2020 - 08:04
(Keystone-ATS)

AMC Entertainment, la maggiore catena di sale cinematografiche americana, non proietterà più film prodotti da Universal Pictures.

In una lettera aperta al presidente di Universal Studios, Donna Langley, AMC spiega che il divieto risponde alla decisione dello studios di rendere disponibili i suoi film online nello stesso giorno della loro uscita nelle sale.

Universal ha reso disponibile in streaming "Trolls World Tour" a causa del coronavirus per 19,99 dollari e il film ha raccolto 95 milioni di dollari, secondo quanto riportato dal Wall Street Journal. Un successo che ha spinto Jeff Shell, responsabile della divisione film di NBCUniversal, la società a cui fa capo Universal Studios, a ipotizzare per i prossimi film il lancio in contemporanea online e nelle sale.

"Il risultato di 'Trolls World Tour' ha superato le nostre attese. Non appena i cinema riapriranno, ci attendiamo di lanciare i film in tutti i formati" ha detto Shell con il Wall Street Journal, scatenando l'ira di AMC.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.