Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'attore Charlie Sheen ha avviato una causa da 100 milioni di dollari contro la compagnia Warner Bros. che l'ha licenziato dalla fortunata serie televisiva 'Two and A Half Men'.

La compagnia ha annullato la partecipazione di Sheen al programma dopo una serie di interviste dove l'attore ha usato espressioni offensive nei confronti del produttore Chick Lorre e altri membri del cast.

Sheen ha chiesto nella azione legale che la Warner paghi l'attore per le puntate cancellate (il suo contratto prevede due milioni di dollari a puntata) e che paghi gli stipendi di tutti gli altri membri del cast anche per gli episodi non filmati.

L'attore è da alcuni giorni alla ribalta della cronaca per il suo comportamento senza freni: interviste piene di insulti, uso di droga, notti brave con attricette e porno star.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS